Vita da mamma Expat: intervista a Laura

Intervista a Laura

In questa sezione del sito mi occupo di intervistare mamme italiane che vivono in UK. Sono interessata a condividere esperienze per incoraggiare e motivare altre mamme che si sentono spaesate, sole e demotivate.

In quale zona abiti e da quanti anni vivi in UK?

Abito a Pinner, NorthWest London, da due anni e mezzo.

Come mai ti sei trasferita dall’Italia? Qual e’ la tua storia?

La mia prima destinazione e’ stata la verde Irlanda quando nel 2006, da neo laureata, volevo migliorare l’inglese prima di entrare nel mondo del lavoro. Poi non sono piu’ tornata in Italia e dopo 10 anni a Dublino, mi sono trasferita a Londra per amore. Oggi la mia piccola neo famiglia e’ qui!

Di cosa ti occupi? 

expat mamma digitaleGestisco un team straniero che da’ supporto a pazienti diabetici per un’azienda leader nel mondo per tecnologia medica, Medtronic, seppure negli ultimi mesi sono stata mamma a tempo pieno.

Come sei riuscita a trovare altre mamme italiane?

Dopo i primi mesi dalla gravidanza, sentivo il bisogno di incontrare altre mamme e cosi’ tramite MUSH, un’applicazione che connette mamme in UK, ho iniziato a fare i miei primi contatti e ho anche conosciuto un’altra mamma italiana. Adesso che mio figlio inizia a crescere sento sempre di piu’ il bisogno di trovare qualche amichetto/a con cui possa praticare la lingua italiana.

Hai trovato difficoltà a gestire gravidanza e maternità in un paese straniero?

Assolutamente no a livello di supporto medico, ma non nego che durante i primi mesi di maternita’ ho sentito una grande nostalgia della mia famiglia in Italia.

Cosa ne pensi di Brexit? Hai qualche timore per quello che concerne la tua permanenza (e quella della tua famiglia) in UK?

Un gran caos! Ma sinceramente non penso ci sara’ un impatto diretto per la mia famiglia e mi sento tranquilla.

Hai qualche consiglio per qualche mamma che si e’ appena trasferita, o ha intenzione di trasferirsi in UK?

1) Comprate una bella giacca e scarponcini impermeabili per voi e i vostri piccoli cosi’ potete uscire anche nei giorni di pioggia. I parchi londinesi sono comunque belli con il cielo grigio. 2) Ogni “Borough” in UK organizza attivita’ per i bimbi quindi consiglio di registarsi al Children Centre piu’ vicino alla vostra zona per partecipare alle attivita’ locali e conoscere anche altre mamme. 3) Non fatevi mancare il coraggio e la grinta da mamma metropolitana, Londra ha dei musei fantastici che attirano anche i piccolini e non abbiate timore della city! Se evitate le ore di punta, potete viaggiare tranquillamente con il passeggino e se non trovate l’ascensore, c’e’ sempre qualcuno pronto ad aiutarvi.

Grazie mille Laura!

Se anche tu vuoi raccontare la tua storia, contattami o scrivimi una mail a ciao@mammadigitale.com

Rispondi