Vita da mamma expat: Intervista a Federica

Intervista a Federica

In questa sezione del sito mi occupo di intervistare mamme italiane che vivono in UK. Sono interessata a condividere esperienze per incoraggiare e motivare altre mamme che si sentono spaesate, sole e demotivate.

In quale zona abiti e da quanti anni vivi in UK?

Abito in Caledonian Road, zona 2 da ben 4 anni.

Come mai ti sei trasferita dall’Italia? Qual e’ la tua storia?

Ho avuto delle delusioni da parte delle uniche persone di cui mi fidavo, così ho deciso di abbandonare quella vita, per cambiare tutto, per tornare a vivere, fare nuove conscenze e apprendere, nuove culture e usanze, cosa possibile a Londra, in quanto cita multiculturale.Mamma Digitale Federica

Di cosa ti occupi? 

Sono una mamma a tempo pieno, ed a volte baby-sitter.

Come sei riuscita a trovare altre mamme italiane?

Tramite un gruppo Facebook, le Mamme italiane in Gran Bretagna.

Hai trovato difficoltà a gestire gravidanza e maternità in un paese straniero?

Non molte. Mio marito è nativo di qua, metà italiano, metà greco. Ed è stato molto presente, premuroso e affettuoso, e mia suocera sempre pronta ad aiutarmi, sopratutto nel leggere e sbrigare cose al telefono, in quanto il mio inglese era molto basilare.

Cosa ne pensi di Brexit? Hai qualche timore per quello che concerne la tua permanenza (e quella della tua famiglia) in UK?

Non mi espongo mai politicamente. Tengo la mia opinione sempre per me. Per quanto riguarda la permanenza della mia famiglia qui, non credo che possano buttarci fuori, io rimango una cittadina europea e lui un cittadino brittanico.

Hai qualche consiglio per qualche mamma che si e’ appena trasferita, o ha intenzione di trasferirsi in UK?

Io consiglio sempre di non abbattersi mai, anche quando sembra di non farcela, basta trovare la forza di voler affrontare ogni giorno un nuovo ostacolo o una nuova sfida. Bisogna aver davvero dentro la voglia di cambiare tutto e un buon spirito di adattamento. Prima ci si ambienta al nuovo ambiente, con annesso mentalità e nuove abitudini, prima ci si troverà bene. Mai isolarsi, in giro ci sono parecchie strutture che organizzano free stay and play, dove è possibile fare nuove amicizie, migliorando così anche il proprio inglese.

Grazie mille Federica!

Se anche tu vuoi raccontare la tua storia, contattami o scrivimi una mail a ciao@mammadigitale.com

Leave a Reply